Gli interventi di riqualificazione energetica che permettono di usufruire dell’incentivo maggiorato al 110% sono descritti di seguito: 

  • Isolamento termico di almeno il 25% delle superfici opache che delimitano gli ambienti riscaldati dell’edificio. Per intenderci: pareti, tetti e solai con esposizione verso l’esterno, il terreno, e/o locali non riscaldati. La sostituzione delle finestre rientra nell'agevolazione al 110% se effettuata contestualmente all’isolamento termico, rispettando specifici requisiti tecnici imposti dalla legge. Il limite di spesa è pari a € 60.000 per ciascuna unità immobiliare

  • Sostituzione degli impianti di riscaldamento, raffrescamento o produzione acqua calda sanitaria centralizzati, a servizio di più unità immobiliari. I nuovi generatori possono essere costituiti da: caldaie a condensazione (nei condomini), pompe di calore (per le abitazioni singole), sistemi ibridi (es. caldaia + pompa di calore), sistemi di microgenerazione. Il limite di spesa è pari a € 30.000 per ciascuna unità immobiliare.

  •  Tutti gli altri interventi di riqualificazione energetica, oggi incentivati dalle detrazioni fiscali al 50% e 65%, a patto che vengano eseguiti contestualmente ad almeno uno degli interventi indicati nei punti precedenti. Nello specifico, gli altri interventi di efficientamento energetico che potrebbero usufruire della maggiorazione al 110% sono:

  • sostituzione di finestre comprensive di infissi

  • installazione di schermature solari

  • sostituzione di impianti di riscaldamento con caldaie a condensazione (con efficienza energetica di classe A o superiore), anche a servizio di singole unità immobiliari

  • sostituzione di impianti di riscaldamento con caldaie a biomasse (pellet, cippato o legna)

  • installazione di impianti solari termici per il riscaldamento degli ambienti e/o la produzione di acqua calda sanitaria

  • sistemi di “building automation” per la domotica e la termoregolazione

  • Installazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica abbinati, eventualmente, a sistemi di accumulo per gli impianti fotovoltaici, il tetto di spesa è pari a € 48.000 e non maggiore di 2.400 €/kW per i sistemi di accumulo, il tetto di spesa è pari a € 1.000 per ogni kWh di capacità.

  • Installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici.

  • Interventi per l’adozione di misure antisismiche su edifici ubicati in zone a rischio sismico 1, 2 e 3 (esclusi quindi gli edifici in zona 4) di cui all'OPCM n. 3274/2003 - Tetto di spesa: la detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 96.000 moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l'edificio.

Come è possibile fare i lavori a costo zero

 

Sulle spese di riqualificazione energetica che rispettano i requisiti del Decreto, effettuate dal 1° Luglio 2020 al 31 Dicembre 2021, verrà maturato un credito di imposta pari al 110% dei lavori. Grazie all'intervento degli istituti bancari o di altri soggetti terzi in grado di finanziare il costo dei lavori in cambio del credito d’imposta, il soggetto finale potrà avvalersi di questo strumento per vedere riqualificato il proprio immobile senza dover anticipare nessuna somma. Attualmente alcuni operatori sono già strutturati per utilizzare questo meccanismo di cessione del credito ed applicare il cosiddetto “sconto in fattura” al cliente finale. Sicuramente, quando nei prossimi mesi saranno pubblicati i decreti attuativi che regolano nel dettaglio tutti gli aspetti fiscali e finanziari, le banche chiamate in causa dal Decreto Rilancio potranno svolgere un ruolo chiave e mettere a disposizione delle imprese, anche medio piccole, strumenti finanziari per sfruttare al massimo le potenzialità di questo incentivo.

 

La procedura corretta da seguire

 

Gli incentivi fiscali per la riqualificazione energetica offrono la possibilità di dare una nuova vita al proprio immobile, rendendolo più efficiente e riducendone l’impatto sull'ambiente, e permettono contestualmente di aumentarne il valore commerciale.

Una progettazione specialistica, la scelta dei materiali più adatti e performanti ed un’esecuzione a regola d’arte dei lavori sono ingredienti indispensabili per garantire i risultati suddetti ed ottenere un’effettiva riduzione dei costi in bolletta ed un concreto miglioramento del comfort abitativo.

SUPERBONUS CASA 110%

CONTATTI

PESCARA

Via F. Fellini, 15 - 65010 Spoltore (PE)

T.  +39.3358385874

T.  +39.3333284384

Copyright © 2015-2018 by GRA studio - PESCARA